Striscia la Notizia, Pinuccio denuncia la scomparsa di 126 opere d’arte dalla sede RAI

Spariti i bozzetti della statua simbolo di viale Mazzini

Striscia la Notizia, Pinuccio denuncia la scomparsa di 126 opere d’arte dalla sede RAI.

Questa sera a “Rai Scoglio 24”, il canale di Striscia la notizia dedicato alla Rai, Pinuccio torna sulla misteriosa sparizione di opere d’arte di proprietà della tv di Stato, notizia che ha fatto il giro mondo.

L’inchiesta del tg satirico è scattata nel maggio del 2021, con uno scoop di Pinuccio che rivelò la scomparsa, dalla sede Rai, di opere d’arte e di design firmate da artisti del calibro di Giorgio De Chirico, Renato Guttuso e Gio Ponti. In alcuni casi, addirittura, gli originali erano stati sostituiti con dei falsi.

La denuncia

A distanza di più di un anno, l’inviato è entrato in possesso del documento con cui la Rai denuncia alla Corte dei conti il furto di ben 126 opere d’arte. Tra queste, non c’è traccia nemmeno di sei degli otto bozzetti grazie ai quali lo scultore Francesco Messina ha progettato la statua del cavallo simbolo della tv pubblica.

E non è finita qui. Come già documentato in passato, alcune opere – tipo le poltrone di Carlo Mollino sparite dall’auditorium Rai di Torino – sono tuttora in vendita su siti di case d’asta.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...