Modena, l’8 aprile va in scena “La fabulosa historia di un burattino”

Lo spettacolo si terrà nella sala del Leccio del complesso di San Paolo

Modena, l’8 aprile va in scena “La fabulosa historia di un burattino”.

Va in scena venerdì 8 aprile alle 21, nella sala del Leccio del complesso San Paolo, “La fabulosa historia di un burattino”, l’ultimo spettacolo della rassegna pensata per un pubblico adulto a cura dell’associazione “I burattini della commedia”, in collaborazione con Museo Civico di Modena e Ert Fondazione (l’ingresso è su prenotazione, il biglietto costa 8 euro). Lo spettacolo fa parte del programma di iniziative collegate alla mostra “Umberto Tirelli. Caricature per un teatro della vita”, allestita nell’ex chiesa e nella sala delle monache del San Paolo fino al 25 aprile.

“La fabulosa historia di un burattino”

Scritta e diretta da Moreno Pigoni, che è anche direttore artistico della rassegna, “La fabulosa historia di un burattino” racconta la Commedia dell’arte vista dalle teste di legno. Attraverso la voce secolare di un burattino, passato di mano in mano tra gli uomini e le loro vicende, entriamo in una storia antica e affascinante da cui emergono i temi classici della Commedia dell’arte: il viaggio, la fame, la follia, l’amore, il nuovo e l’antico.

A dare ritmo ai diversi passaggi nello spettacolo è la musica di una viola, in uso in Europa in epoca tardo rinascimentale e barocca, periodo di massimo sviluppo e diffusione della commedia dell’arte. I brani musicali si intrecciano con la storia, trasformano la voce umana e quella dello strumento in due fili rossi indipendenti, armonici e complementari. Musica e teatro viaggiano insieme regalando una suggestione poetica.

I burattini utilizzati nello spettacolo sono tutte maschere della Commedia dell’arte appartenenti ai tipi del classico schema: innamorati, zanni (il servo astuto e intrigante) e vecchi. I burattini dalla strada entrano nella cesta del burattinaio poi dentro al teatrino e in teatro. Arlecchino, Pulcinella, Il Dottore, le bestie, le mani nude, i burattini fatti di stracci, i bastoni, le fiammate, il colore.

L’ingresso alla sala del Leccio è da via Selmi 67; per informazioni e prenotazioni: 347 4910867; [email protected]it

I biglietti

La mostra “Umberto Tirelli. Caricature per un teatro della vita” è aperta fino a lunedì 25 aprile compreso, il venerdì, sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 19. Per ciascuna giornata di apertura è programmata una visita guidata: il venerdì alle 15, il sabato alle 15.30, la domenica alle 11.30.

Le visite sono comprese nel prezzo del biglietto e sono aperte a un numero limitato di persone nel rispetto delle misure di sicurezza anti Covid; è possibile prenotarsi telefonicamente (al numero 351 0490959, disponibile negli orari di mostra) oppure scrivendo una mail ([email protected]it). Le visite durano circa un’ora e sono curate dagli operatori di Mediagroup98. Il biglietto d’ingresso alla mostra costa 6 euro (ridotto 4 euro; fino a 12 anni e over 65 è gratuito).

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...