Milano, il Comune e MM per una campagna di attivazione tra i residenti delle case popolari

Milano, 31 gennaio 2021 – Per agevolare e semplificare l’accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione, il Comune di Milano e MM SpA promuovono una campagna di registrazione a Spid rivolta agli inquilini del patrimonio abitativo comunale gestito da MM (compresi i locatari degli spazi ad uso diverso).
L’attivazione, che si può eseguire presso gli sportelli delle sedi territoriali di MM senza alcun costo per i richiedenti, consentirà l’utilizzo di Spid in modo gratuito.

Spid è l’acronimo di Sistema pubblico d’identità digitale. Con una coppia di credenziali (username e password) personali, ogni cittadino può accedere ai servizi online dell’Amministrazione pubblica e dei privati aderenti, tra cui il Fascicolo digitale del cittadino (Comune di Milano), il Fascicolo sanitario elettronico (Regione Lombardia), bonus e contributi vari statali.

L’accesso a Spid, semplice e sicuro, potrà essere fatto da qualsiasi dispositivo: computer, tablet e smartphone, ogni volta che, su un sito o una app di servizi, si trova il pulsante “Entra con Spid”.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

“Grazie alla campagna di MM vogliamo incrementare la diffusione di Spid tra i cittadini milanesi – dichiara l’assessora Roberta Cocco (Trasformazione digitale e Servizi civici) -. Spid è lo strumento di riconoscimento digitale indispensabile per accedere a molti servizi della Pubblica Amministrazione, tra cui il Fascicolo del Cittadino del Comune di Milano. Lo scorso ottobre abbiamo reso disponibile l’attivazione del sistema pubblico di identità digitale presso gli sportelli anagrafici di via Larga, registrando una richiesta record di appuntamenti. Iniziative come questa ci permettono di rispondere a una domanda sempre più crescente e allo stesso tempo di ampliare la platea di cittadini che possono accedere ai nostri servizi digitali, sia attraverso il portale istituzionale sia attraverso l’app dedicata”.

“È importante – aggiunge l’assessore alle Politiche sociali e abitative Gabriele Rabaiotti – che le tecnologie siano al servizio dei nostri inquilini, se questo può semplificare e facilitare l’accesso ai servizi comunali e alle prestazioni pubbliche, anche perché nel prossimo futuro verranno ulteriormente incrementate. Apprezzo anche che MM si sia messa a disposizione con i suoi operatori e si sia organizzata per dare un supporto concreto e gratuito agli inquilini che vorranno attivare Spid”.

Chi volesse registrarsi tramite l’aiuto dell’operatore di MM dovrà recarsi presso una delle sedi territoriali dopo avere concordato un appuntamento, chiamando il numero verde gratuito 800013191.
In occasione dell’appuntamento, saranno necessari alcuni documenti:
• Documento d’identità rilasciato in Italia, in corso di validità: carta d’identità cartacea o elettronica / patente formato tessera / passaporto.
• Tessera sanitaria (anche se scaduta). Se non si è in possesso della tessera sanitaria, è possibile presentare uno dei seguenti documenti: certificato di attribuzione del codice fiscale, certificato provvisorio della tessera sanitaria, codice fiscale rilasciato dall’agenzia delle entrate.

Occorre infine comunicare il numero di telefono cellulare e l’indirizzo di posta elettronica che verranno utilizzati per l’inserimento dei dati utili alla profilazione.
Una volta registrato, il richiedente riceverà una mail contenente una password temporanea e il link attraverso il quale, in autonomia e seguendo una serie di step consecutivi, potrà completare le operazioni e ottenere le credenziali Spid.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...