fbpx

Giorno della Memoria: a Trieste cerimonia alla Risiera di San Sabba

Nell'area in cui sorgeva l'unico campo di concentramento nazista in Italia. Deposta corona d'alloro in memoria delle vittime

Giorno della Memoria: a Trieste cerimonia alla Risiera di San Sabba.

Con la deposizione di una corona d’alloro alla memoria delle vittime, da parte del prefetto di Trieste, Pietro Signoriello, del presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga e del sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, è iniziata la cerimonia di commemorazione del Giorno della Memoria al monumento nazionale della Risiera di San Sabba, unico campo di concentramento nazista in Italia.

La corona, insieme ad altre portate dai rappresentanti dei gruppi e delle associazioni, è stata deposta nell’area in cui sorgeva l’edificio destinato alle eliminazioni di ebrei, prigionieri civili e militari, con forno crematorio.

«Il Giorno della Memoria di quest’anno – ha detto il Sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza – ha una luce ancora più forte e calda. In questi ultimi anni si è sempre più sopita la voce di coloro che usano la memoria solo per rinfocolare le divisioni e tornare ad accendere la violenza: risultato di un percorso di pacificazione e di verità. Questo fa sì che il Giorno della Memoria non resterà mai confinato a ciò che è stato, non diventerà mai una fotografia in bianco e nero e che ci allontana dalla riflessione del presente».

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

La celebrazione si è conclusa con i riti religiosi officiati dall’arcivescovo di Trieste, mons. Giampaolo Crepaldi, dal rabbino capo della comunità ebraica Alexandre Meloni, dal parroco della comunità serbo ortodossa, Rasko Radovic, dal parroco della comunità greco orientale, Grigorios Miliaris, e dal pastore Peter Ciaccio per le comunità evangeliche avventista, elvetica, luterana e metodista.

IMG_4800stampa

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×