A Verona nasce la prima cittadella di scacchi, dama e carte

Un luogo di incontro e socialità, aperto tutto l’anno

A Verona nasce la prima cittadella di scacchi, dama e carte.

Là dove negli anni Ottanta c’era la balera dei veronesi, ora nasce la prima cittadella di scacchi, dama e carte. Uno spazio aperto a tutti, per favorire l’incontro e la socializzazione, oltre che garantire il decoro di un’area abbandonata da almeno 15 anni.

Lo spazio in questione è il Giardino d’estate all’angolo tra viale Cristoforo Colombo e via Vittime Civili di Guerra, una superficie di quasi 4 mila metri quadrati a ridosso del Parco delle Mura, a due passi dal quartiere di San Zeno così come da borgo Milano, dal Saval e dai quartieri Navigatori e Catena.

 

Il progetto

Tra poco più di un mese arriveranno 6 scacchiere, tavolini da gioco che, finchè le temperature lo consentiranno, saranno posizionati all’esterno, per poi essere spostati nel tendone con l’arrivo del freddo. Oltre agli scacchi saranno disponibili anche i giochi della dama e delle carte, per un più ampio coinvolgimento di appassionati.

Alla manutenzione dell’area ci pensa il Comitato Bacanal del Gnoco, con sede a pochi metri dall’ingresso del giardino. L’associazione ha infatti siglato un Patto di sussidiarietà con il Comune, dal quale ha ricevuto la gestione dello spazio, la sua manutenzione e cura. Sarà il personale del Comitato ad aprire e chiudere l’area, con orario indicativo 9-20, e a proporre ulteriori iniziative per rendere vivo il giardino. Una tra tutte, la realizzazione del Villaggio delle tradizioni durante il Carnevale.

La pulizia straordinaria è stata invece affidata ad Amia, che provvederà allo sfalcio dell’erba e degli arbusti, con un intervento di riqualificazione ambientale e paesaggistica, per rendere nuovamente fruibile l’area che sarà abbellita e resa confortevole da nuovi arredi urbani, tavoli e panchine ma anche da nuova illuminazione. La realizzazione di un murales sul muro esterno informerà passanti e cittadini dell’iniziativa.

giardino_estate

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...