fbpx
CAMBIA LINGUA

Milano, scoperta la targa in memoria dell’artista Marino Marini

Il manufatto posto sul muro della casa in piazza Mirabello 2, a Brera, dove visse dal 1946 al 1980

Milano, scoperta la targa in memoria dell’artista Marino Marini.

In piazza Mirabello 2, a due passi dall’Accademia di Brera, una targa posta sul muro della casa dove visse e lavorò per oltre trent’anni, ricorderà l’artista di origine toscane, Marino Marini. Scultore e pittore di fama internazionale, con la sua attività professionale e di docente proprio dell’Accademia, diede lustro a Milano divenendo nel 1972 suo cittadino onorario.

L’assessore alla Cultura del Comune di Milano, Tommaso Sacchi, il Presidente della Fondazione Marino Marini, Carlo Ferdinando Carnacini, e il rappresentante dei condomini di via Mirabello 2, David Pambianco, hanno partecipato alla cerimonia in ricordo dell’artista culminata con lo scoprimento della targa.

Marino Marini vive nella sua casa milanese dal 1946, appena terminata la guerra al 1980, anno della sua morte. Diviso tra Milano e Firenze, impegna la sua vita all’arte e alla creatività, esponendo le sue collezioni nei più importanti musei del mondo.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Proprio a testimoniare il legame privilegiato con la città di Milano, Marino Marini e la moglie, Mercedes Pedrazzini, donarono nel 1972 e nel 1986 un importante nucleo di opere a sua firma. Queste opere, insieme ad altre acquisite dal Comune di Milano, sono ora esposte al quarto piano del Museo del Novecento in una splendida sala dedicata all’artista, allestita dall’architetto Italo Rota nel 2019 in dialogo diretto con il Duomo.

52715045974_55d3dccfde_o

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×