Milano, arriva la mostra di Jo Endoro

L'inaugurazione il 16 novembre

Milano, arriva la mostra Jo Endoro

LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, ospita in anteprima assoluta la mostra JO ENDORO. IL MIRACOLO DELLA SCULTURA ovvero BEING OR NOTHINGNESS” curata da Vittorio Sgarbi, dal 16 novembre al 14 dicembre alla Galleria Vik Milano Hotel di Milano (via Silvio Pellico, 8).

 

L’inaugurazione si terrà il 16 novembre alle ore 17.30 alla presenza dell’artista Jo Endoro, di Vittorio Sgarbi, Francesco Mazza e Elisabetta Sgarbi.

 

Jo Endoro nasce come scultore, ispirandosi alle forme neoclassiche del Canova, reinterpretate attraverso l’uso di tecniche innovative. Negli ultimi anni trascorsi nella Repubblica Dominicana si dedica anche alla pittura, raffigurando le più famose sculture classiche e neoclassiche dell’arte europea su pannelli di legno riciclato provenienti dal cuore della foresta pluviale, attraverso l’utilizzo di tecniche miste. Vecchio e nuovo, presente e passato continuano a incontrarsi anche nelle sue opere più recenti, dove la sensibilità pop e urbana fa i conti con la sfida posta dall’elemento classico, che costringe lo spettatore a fermarsi a riflettere sulle proprie radici. Attualmente il suo atelier si trova nel cuore della città di Pietrasanta (Lucca), aperto nel 2019.

 

Oggi si affaccia a Pietrasanta uno scultore che sembra raccogliere il testimone di Mitoraj, isolando frammenti di sculture classiche: Jo Endoro. Il quale si esercita in pittura e scultura con l’intenzione di rigenerare teste e torsi antichi, nell’evidente intendimento di rendere omaggio proprio a Canova nell’anno del secondo centenario della morte dell’artista. Accomuna Mitoraj ed Endoro una struggente nostalgia di un’armonia perdutaafferma Vittorio Sgarbi.

 

La Milanesiana 2022 è dedicata alle omissioni, e la prima cosa che questa mostra omette, è l’identità del suo autore. La nasconde, svelando l’essenza della sua identità (nascosta): le maschere e le mani. Per parte mia, mi compiaccio che La Milanesiana si accinga a rivelare (e a tenere velato) questo artista, non omettendo le sue omissioni, ma anzi dando loro spazio e voce. Su le maschere, dunque!” dichiara Elisabetta Sgarbi.

La mostra è in collaborazione con Galleria Vik, Ealixir, Ciaccio Arte. Ingresso libero, tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 20.00.

Il catalogo è edito dalla Fondazione Elisabetta Sgarbi.

La Milanesiana è il più grande festival itinerante che promuove il dialogo tra le arti giunto alla sua 23esima edizione dedicata al tema OMISSIONI.

Un festival di respiro internazionale che tesse relazioni tra letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro, diritto, economia e sport e che anno dopo anno diventa sempre più protagonista delle estati italiane.

Questa estate, La Milanesiana è arrivata in 20 città diverse con oltre 60 incontri ed eventi, accogliendo più di 150 ospiti italiani e internazionali.

La Rosa dipinta da Franco Battiato, che fin dalla prima edizione è il simbolo de La Milanesiana, è stata rielaborata anche quest’anno da Franco Achilli.

La Milanesiana è organizzata da Imarts International Music and Arts Fondazione Elisabetta Sgarbi, con il Patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia.

Milano, arriva la mostra "JO ENDORO. IL MIRACOLO DELLA SCULTURA"

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...