I Musicisti di Gianni Maimeri a WOPART di Lugano

135

Si apre al Centro Esposizioni Lugano, in via Campo Marzio a Lugano, il 2 Settembre WOPART – Work on Paper Fair, fiera internazionale dedicata integralmente alle opere d’arte prodotte su supporto cartaceo.

Fondazione Maimeri parteciperà all’importante appuntamento, che chiuderà il 5 Settembre e che renderà Lugano ancora una volta protagonista dell’arte a livello mondiale.

Saranno cinquanta le gallerie ospitate a WOPART e che potranno presentare opere e produzioni di vari artisti e nomi di diverso genere, sempre su base cartacea, partendo con il disegno antico, giungendo alla stampa moderna, proseguendo, così, con il libro d’artista e la fotografia d’autore. Le tecniche seguite dai diversi autori in esposizione vanno dall’acquerello alle stampe orientali, dalle carte di artisti contemporanei a interessanti disegni, ricca varietà di una fiera settoriale dal grande risvolto qualitativo.

I disegni dei Musicisti saranno le opere di Gianni Maimeri presentati dalla Fondazione Maimeri a WOPART: l’interpretazione della musica nella sua esecuzione viene ripresa con delicatezza e suggestiva armonia dalla matita dell’autore, che riprendeva i grandi protagonisti della musica classica durante le loro esibizioni concertistiche. Gianni Maimeri ha potuto, così, interpretare la musica espressa ed eseguita da figure del calibro di Igor Stravinskij, di Pietro Mascagni, di Sergej Rachmaninov e di Arturo Toscanini, attraverso disegni trovati “tanti anni fa sugli scaffali impolverati di un magazzino”, spiega il nipote del noto autore, Gianni Maimeri, veri e propri schizzi che sono stati resi pubblici per comprendere in modo più approfondito l’arte dell’artista.

Il tocco della mano di Maimeri porta a evidenziare un tratto che va oltre all’impressionismo canonico, riuscendo con forte capacità a comunicare l’emozione attraverso la propria arte, procedendo in una realizzazione palpabile e plastica del flusso delle note musicali: il suono nella propria esecuzione viene, pertanto, evidenziato in tutta la sua natura e armonia. Il suono assume, quasi, una presenza fisica e sembra trasportato nelle tenui tonalità che si presentano e si propongono nel loro flusso, descrivendo immagini che sembrano appartenere a una cultura classica e di avanguardia.

Importanti collezionisti, docenti universitari, critici e storici dell’arte compongono il Comitato Scientifico della Fiera Internazionale, partendo da Giandomenico Di Marzio, presidente dello stesso Comitato, giornalista, critico e curatore d’arte contemporanea e da Paolo Manazza, pittore e giornalista specializzato in economia dell’arte, e con Paolo Manazza, pittore e giornalista specializzato in economia dell’arte, proseguendo con Michele Bonuomo, Marco Carminati, Gianluigi Colin, Massimo Di Carlo, Walter Guadagnini, Giuseppe Iannaccone, Piero Mascitti, Marco Meneguzzo, Anna Orlando, Elena Pontiggia, Massimo Pulini, Marco Riccòmini, Marco Vallora.

WOPART è organizzata da Studio Lobo e vede il patrocinio della Città di Lugano e dell’Associazione dei fotografi professionisti e fotodesigner svizzeri (SBF), nonché si avvale della collaborazione della Biennale del Disegno di Rimini, del sostegno di LGT Private Banking, di ARGOS Wealth Administration, di Eberhard & Co. e del contributo del main media partner La Lettura-Corriere della Sera, del media partner ArtsLife e degli sponsor tecnici BIG – Broker Insurance Group, Fondazione Maimeri, Lugano Airport, Kessel Concessionario Ufficiale Maserati.

Il programma dell’esposizione vede notevoli momenti di confronto e di incontro di approfondimento artistico nel settore specifico proposto durante WOPART, partendo dalle Conversazioni d’arte, confronti con autori, storici e critici d’arte e giungendo agli Artist talk, veri e propri momenti di dialogo con i protagonisti del mercato dell’arte internazionale, incontri, questi, che potranno essere seguiti in streaming anche sul sito dell’esposizione, www.wopart.eu.

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...