Domenica si chiude il progetto "Museo a Cielo aperto" col Cimitero Monumentale di Milano

107

Cinema, teatro e passeggiate tematiche costelleranno la lunga giornata di Domenica 30 Ottobre, in cui si potrà apprezzare uno dei più interessanti e importanti monumenti del capoluogo lombardo, il Cimitero Monumentale.

Dalle 9,30 si potrà presso un gazebo presente presso il piazzale davanti al Cimitero Monumentale prendere i biglietti di ingresso gratuiti fino a completamento dei posti.

La mattinata si aprirà con le passeggiate nei viali del suggestivo Cimitero Monumentale in compagnia di protagonisti della Milano di oggi: alle 10.30 il giornalista sportivo Luca Gattuso guiderà il percorso “Il Monumentale e i grandi eroi dello sport”; alle 11 Gianpiero Tagliaferri, direttore del Planetario di Milano, accompagnerà il pubblico raccontando l’avventura del grande astronomo Schiapparelli e delle sue scoperte su Marte. Il poeta e scrittore Maurizio Cucchi vi potrà introdurre alle ore 11,30 in una “Passeggiata milanese in poesia”, un percorso in compagnia del poeta e scrittore Maurizio Cucchi; “LeHaiim” alle 12 sarà l’occasione di effettuare un approfondimento sulla cultura ebraica nell’ambito del Cimitero ebraico: a essere guida in questo itinerario sarà la giornalista Pia Jarach.

Il Cimitero Monumentale compie 150 anni e gli stessi dipendenti porteranno i visitatori a interpretare la visione del monumento nel percorso dal titolo”Il primo Cimitero Monumentale e i primi al Cimitero”: un documentario, Impronte, a firma di Federico Rodelli, Civica Scuola di Cinema Luchino Vosconti, vi realizzerà le trasformazioni e i cambiamenti della città di Milano, partendo dai Navigli, su cui l’opera si verte, zona meneghina di moda e di fashion, in cui quattro artisti hanno voluto lasciare una prria impronta tramite il lavoro e l’opera artistica condotta. Diplomati della Scuola Civica Paolo Grassi di Milano interpreteranno protagonisti e soggetti sepolti all’interno del Cimitero Monumentale, tramite il linguaggio tipico della performance teatrale. “Vince sempre Loi” di Gabriele Gerets Albanese con Luca D’Addino, sulle musiche di Francesco Marchetti e di Roberto Dibitonto e con la conduzione registica di Luca Rodella permetterà dalle 11 alle 16 di conoscere la figura del pugile Duilio Loi, mentre la bellezza della scoperta dei misteri celesti, la realizzazione dei processi universali e il fascino per i pianeti, aspirazioni di chi vuole vivere Marte e il suo fascino infinito, saranno i soggetti protagonisti del corto teatrale “Schiaparelli su Marte” di Emanuele Aldrovandi, con Stefano Annoni, musiche di Roberto Dibitonto, regia di Luca Rodella, proiettato al Famedio alle ore 12. Dalle ore 11 alle ore 16 nella Galleria Superiore di Levante si potrà godere della visione di “Vince sempre Loi”, monografia sul pugile Duilio Loi, di Gabriele Gerets Albanese con Luca D’Addino, musiche di Francesco Marchetti e Roberto Dibitonto, regia di Luca Rodella.

La Civica Scuola di Musica Claudio Abbado potrà dare un rilievo musicale alla giornata dedicata al Cimitero Monumentale di Milano, comprendendo tra gli incontri musicali “Sonate”, musica antica, a cura dell’Ensemlbe Il Maestrale e che vede Mauro Colantonio come viola da gamba, Linda Priebbeno come violino, Sonia Hrechorowicz come clavicembalo, eseguendo testi di Couperin, Marais, Marchand e Rebel. La Galleria Superiore di Levante dedicherà alle 16,30 un’esecuzione musicale a cura del quartetto G.p.S. band Manouche di En souvenire de Milan, citazione dell’album di Franco Cerri che interpretò il conosciuto Django Reinhardt, celeberrimo compositore, musiche gitane dal sapore jazz, ripercorrendo i suggestivi toni ritmati e di grande portata melodica, seguendo le composizioni del celeberrimo Django Reinhardt e degli evergreen più noti del sound gypsy, comprendendo i brani di Stochelo Rosenberg.

Articolo di Alessandro Rizzo


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...